Wednesday, March 27, 2013

Torta colibri'

Hummingbird cake


Hummingbird cake

Colibrì è davvero un bel nome per una torta. Il nome ci sta bene, anche se io l'avrei chiamata forse torta svuota dispensa perché con tutti gli ingredienti che servono per farla i barattoli sulle mie mensole in cucina sono rimasti davvero vuoti! La signora Wiggins del North Carolina invece è stata più fantasiosa di me nel denominare questa torta. Non si sa esattamente perché l'abbia chiamata così, forse per il suo gusto dolce intenso che richiama quello del nettare di cui si cibano i colibrì, ma è solo una supposizione. La ricetta è diventata popolare negli Stati Uniti dopo che è stata pubblicata tra le ricette inviate dai lettori su un numero del famoso Southern Living Magazine nel 1978. Essendo una torta del sud sono immancabili tra gli ingredienti le noci pecan. Io le adoro, purtroppo sono quasi introvabili in Italia e solitamente costano pure molto. Sono tipiche degli stati meridionali degli USA e si differenziano dalle noci tradizionali perché hanno un sapore più delicato e non hanno un retrogusto amarognolo. Nella ricetta della torta colibrì sono abbinate a un sacco di ingredienti che non si direbbe stiano molto bene insieme ma vi garantisco che il risultato è davvero stupefacente. Essendo una tipica americanata, le dimensioni del dolce non potevano che essere extra-large; volendo si possono dimezzare dato che è composto da due torte poste una sopra l'altra, ma credo che ve ne pentirete!

Ingredienti:
Per due torte da Ø 26 cm
110 gr di noci pecan
390 gr di farina 00
80 gr di farina di cocco
300 gr di zucchero
1 cucchiaino (5 gr) di bicarbonato di sodio
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 bustina di vanillina
3 uova
180 ml di olio di semi di girasole
1 scatola da 227 gr di ananas a fette nel suo succo
2 banane medie

Per la copertura
600 gr di formaggio spalmabile light
100 gr di zucchero a velo
2 cucchiai di burro

Procedimento:
Preriscaldare il forno a 180°C e nel frattempo mettere le noci su una teglia ricoperta di carta forno. Quando il forno è caldo, far tostare le noci per 7-8 minuti e quando si saranno raffreddate tritarle grossolanamente. In una ciotola grande mischiare la farina, il cocco grattugiato, lo zucchero, il bicarbonato, il sale, la cannella e la vanillina. In un'altra ciotola sbattere le uova con l'olio, l'ananas sminuzzato con il suo succo, le noci tritate e le banane precedentemente schiacciate con una forchetta e ridotte in crema. Versare il composto liquido della seconda ciotola all'impasto nella prima e mescolare bene il tutto. Imburrare e infarinare due tortiere dal diametro di 26 cm e versarvi il composto dividendolo equamente tra le due. Infornare a 180° per 25-30 minuti o finché uno stuzzicadenti inserito nel centro non uscirà completamente pulito. Mentre le torte cuociono preparare la copertura mescolando il formaggio spalmabile con lo zucchero a velo setacciato e il burro ammorbidito. Tenere il composto in frigorifero fino al momento della glassatura. Una volta cotte le torte, toglierle dal forno e lasciarle raffreddare. Quando avranno raggiunto la temperatura ambiente, metterne una su un piatto da portata e ricoprila con un terzo della glassa al formaggio. Mettere la seconda torta sopra la prima e ricoprire completamente con la glassa rimanente. Servire a temperatura ambiente e conservare gli avanzi in frigorifero.

Hummingbird cake

Allora che ne dite? Una torta facile e relativamente veloce da fare con un risultato davvero sorprendente. Mi ha colpito molto il fatto che ognuna delle persone che l'ha assaggiata abbia notato un ingrediente diverso; chi le noci, chi le banane, chi l'ananas, chi ancora la cannella; ognuno è riuscito ad assaporare il proprio ingrediente preferito. Sarà la combinazione di tanti gusti che si abbinano meravigliosamente bene, la consistenza umida e soffice, la dolcezza dell'impasto alleggerita dal sapore più fresco della copertura... sta di fatto che la torta colibrì ha lasciato soddisfatti proprio tutti!

Hummingbird cake

Enjoy!